Togliani, l’uomo volante ha spiccato il volo

mar 26th, 2015 | By | Category: Notizie, Teatro

Il vero “uomo volante” è lui: Adelmo Togliani, attore, autore e regista che con coraggio, passione e determinazione ha saputo negli anni coltivare i propri sogni fino a vederli realizzare. E ora ha spiccato ufficialmente il volo con la serata di presentazione, in anteprima nazionale, del suo emozionante cortometraggio “L’uomo volante”, avvenuta al Cinema Adriano di Roma.

Già attore e regista tra gli altri di spettacoli teatrali (ricordiamo “Io, Clarence”, “Teledegrado”) e documentari, video, Togliani oggi dirige quello che, a tutti gli effetti, è un mini film, scritto a quattro mani con Elena Tommasini (sua storica collaboratrice). Per riuscire nell’impresa di realizzarlo, ha indossato anche i panni dell’imprenditore, investendo – e resistendo – in prima persona.

Quella proposta è la storia di due giovani, figli degli anni ’80, Greta e Achille (evidente l’omaggio al celebre padre), interpretati rispettivamente da una formidabile Bianca Guaccero e uno straordinario Adelmo Togliani. Li seguiamo dall’infanzia, all’adolescenza sino all’età adulta in un viaggio tra emozioni, lacrime e risate. “L’uomo volante” sa far vibrare le corde dell’anima. Vero protagonista è l’affetto che lega i due protagonisti durante la loro crescita, il loro cercarsi, rincorrersi negli anni, senza mai perdere la voglia di stare accanto l’un l’altro. Nel corto presenti anche la stessa Elena Tommasini, Chiara Ricci e Antonella Ferrari.

La serata è stata aperta da un breve dibattito incentrato sugli anni Ottanta. Ha affermato Togliani: «”L’uomo volante” racconta l’amore e la sua dimensione analogica, quella ormai perduta e intrappolata negli anni ’80. Racconta il perduto e l’irrisolto. Sono cresciuto con un’idea ben precisa di cosa fosse corteggiare, inseguire, desiderare… negli anni ’80 tutto questo aveva un valore. Crescere negli anni ’80 e vivere il passaggio dall’analogico al digitale mi ha consentito di fare il raffronto. Beh preferisco il primo, soprattutto in amore, l’amore analogico ha un altro sapore!».

Tra gli ospiti della serata, oltre ai protagonisti Guaccero e Togliani, anche Fabrizio Frizzi (che ricorda di aver conosciuto Togliani quando questi aveva soli dieci anni, in occasione della partecipazione alla trasmissione “Pane e marmellata”), Enrico Menduni, Gianni Ippoliti, Valerio Toniolo e Andrea Iacomini, portavoce UNICEF Italia.

Il cortometraggio è pronto per volare in numerosi festival nazionali e internazionali.

Monica Menna

Tags: , , , , ,

Comments are closed.